Me

Primarie socialiste francesi, Hamon e Valls al ballottaggio

Il primo turno è stato vinto dal "ribelle" Hamon, ma l'ex premier Valls si dice fiducioso di ottenere la candidatura

Immagine di copertina

Il primo round delle primarie del Partito socialista francese si è svolto domenica 22 gennaio 2017 ed è stato vinto da Benoit Hamon.

Hamon si scontrerà al ballottaggio con l’ex primo ministro Manuel Valls per la candidatura alle elezioni presidenziali del prossimo 23 aprile.

i risultati parziali assegnavano al primo il 35,2 per cento delle preferenze e al secondo il 31 per cento, ma l’ex premier 54enne si è detto convinto che la scelta finale non potrà che ricadere su di lui perché l’unico ad avere una possibilità di conquistare l’Eliseo in primavera.

Hamon, 49 anni, si era scontrato con il presidente Francois Hollande in merito alle sue politiche economiche e per questo era stato estromesso dal governo.

Il successo di Hamon, considerato una sorta di ribelle, non fa che confermare la disaffezione degli elettori di sinistra rispetto alla leadership socialista, accusata di essersi piegata agli interessi del mondo degli affari.

Dopo cinque anni di governo, Hollande è diventato estremamente impopolare tra i cittadini francesi, principalmente a causa dei fallimenti in materia di occupazione e di sicurezza.

Per questo, gli osservatori ritengono che i socialisti non abbiano alcuna chance di andare oltre il primo turno alle presidenziali di fine aprile.

Chi sono gli altri candidati

All’estrema destra, il Front National schiera Marine Le Pen.

Per il Partito repubblicano si candida Francois Fillon.

Partecipa da indipendente l’ex ministro dell’Economia Emmanuel Macron, leader del movimento En Marche!.

Jean-Luc Melenchon è il candidato de La France insoumise, formazione di sinistra.

Yannick Jadot corre per i verdi.

Nicolas Dupont-Aignan si candida per il partito gollista Debout la France.

Philippe Poutou è il candidato del partito di estrema sinistra Nouveau Parti anticapitaliste.

Nathalie Arthaud corre per il partito comunista Lutte Ouvriere.

Jacques Cheminade si candida per Solidarite et progres.

Anche se il Front National ha guadagnato consensi, Fillon sembra avere maggiori probabilità di vincere se il ballottaggio presidenziale lo contrapponesse proprio a Le Pen, mentre il 39enne Macron, che sta raccogliendo un seguito importante sia a destra che a sinistra, sarebbe un avversario più ostico. In ogni caso, la battaglia finale sembra ruotare attorno a questi tre candidati.

— LEGGI ANCHE: Chi è Francois Fillon

Campagna regione lazio

— LEGGI ANCHE: Chi è Marine Le Pen

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**