Me

In Svezia 3 uomini sono accusati di aver stuprato una donna in diretta Facebook

I tre sono stati fermati dalla polizia svedese nella città di Uppsala dopo la denuncia di una utente che aveva visto il video sulla piattaforma social

Immagine di copertina

Le autorità svedesi hanno arrestato tre uomini sospettati di aver commesso uno stupro, dopo averlo ripreso e trasmesso in diretta attraverso la funzione Live di Facebook, domenica 22 gennaio 2017.

La polizia della città di Uppsala è stata allertata in mattinata da una donna che riferiva di aver visto il video della presunta violenza in un gruppo privato sulla piattaforma social.

Gli agenti hanno trovato quattro persone all’interno di un appartamento e hanno immediatamente preso in custodia i tre uomini di età compresa tra i 19 e i 25 anni.

A lanciare l’allarme è stata Josefine Lundgren, 21 anni, che ha riferito di aver visto uno degli uomini strappare i vestiti a una donna e sdraiarsi su di lei.

Secondo Lundgren, uno degli uomini aveva un’arma. Alla fine del video, uno di loro dice: “Sei stata stuprata” e poi ride.

Secondo la testimone almeno una sessantina di persone hanno assistito alla scena in diretta. La polizia ha confermato che diversi utenti hanno visto il video incriminato, dato che il gruppo conta diverse migliaia di membri.

La funzione di streaming live è stata introdotta da Facebook alla fine del 2015 e in più di un’occasione è stata utilizzata per diffondere in diretta immagini di crimini.

All’inizio di gennaio quattro persone, due uomini e due donne, erano stati arrestati dopo aver diffuso il video dell’aggressione di un uomo affetto da disturbi mentali e accusati di crimini d’odio.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**