Me

Un uomo ha volontariamente investito la folla in Australia

L'episodio è avvenuto in centro a Melbourne. Tre persone, tra cui un bambino piccolo, sono rimaste uccise. Ventinove i feriti: colpito anche un passeggino

Immagine di copertina

Un automobilista si è deliberatamente lanciato sui pedoni a Melbourne, in Australia, uccidendo tre persone, incluso un bambino, e causando decine di feriti venerdì 20 gennaio 2017. 

Il comandante della polizia dello stato del Victoria ha reso noto che non si è trattato di un atto terroristico.

L’episodio è avvenuto introno alle 14:00 ora locale (le 4:00 ora italiana) nell’affollata Bourke Street Mall, una via commerciale nel centro di Melbourne.

Le persone rimaste ferite nell’incidente sono 29. Tra di esse ci sono un bambino di tre mesi che si trovava dentro a un passeggino e versa in condizioni critiche, e altri tre bambini di due, nove e 12 anni.

Le tre vittime invece sono un uomo e una donna intorno ai 30 anni e un bambino piccolo.

La polizia è intervenuta speronando l’auto. Gli agenti hanno sparato al conducente ferendolo a un braccio e lo hanno poi arrestato.

Gli inquirenti hanno riferito che l’episodio è legato a una aggressione con arma da taglio avvenuta nella prima mattinata di venerdì nel sudest della città.

L’automobilista aveva infatti accoltellato il fratello, dopo di che aveva preso in ostaggio all’interno della sua macchina una donna, che però aveva liberato prima di dirigersi in centro e lanciarsi contro la folla.

L’uomo era già noto alle autorità: ha una storia di violenza domestica, problemi con la droga e mentali.

Nei due video seguenti i momenti immediatamente precedenti e successivi all’episodio. Credit: YouTube

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**