Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

OMGYes, il primo sito che mostra apertamente le tecniche della masturbazione femminile

Il sito ha raccolto una ricerca su larga scala effettuata su oltre 2mila donne, per spiegare le tecniche e i vantaggi del piacere e orgasmo femminile

Immagine di copertina

Quante donne parlano apertamente della masturbazione? Sulle tecniche specifiche per raggiungere il piacere femminile, non sono ancora state condotte molte ricerche.

Per la prima volta è stato effettuato uno studio su larga scala, al fine di esplorare e capire come le diverse donne nel mondo raggiungono l’orgasmo. Si è scoperto che moltissime donne condividono tecniche e modi molto simili per riuscire a provare piacere e per ottenere orgasmi migliori e più lunghi. 

OMGYes ha riunito in un sito tutte queste tecniche e l’esperienza di moltissime donne, oltre 2mila di età compresa tra i 18 e i 95, che spiegano come raggiungono l’orgasmo e lo mostrano senza pudore, con dei video tutorial a pagamento che vengono caricati nella piattaforma.

La ricerca non si limita a elencare l’esperienza delle donne: il progetto è infatti interattivo. Con l’aiuto di video interattivi si possono sperimentare le varie tecniche, praticandole con un sistema touch direttamente sullo schermo, per capire se si stanno eseguendo correttamente i movimenti che le varie donne spiegano e mostrano nei video. 

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di aiutare le donne e le coppie a rendere ancora migliore il sesso, a liberarsi del tabù della masturbazione femminile e a raggiungere una maggiore consapevolezza di sé. 

La nota attrice britannica Emma Watson, che interpretava Hermione nella saga del mago Harry Potter e oggi è ambasciatrice Onu, ha ammesso di aver fatto un abbonamento al sito. Una delle fondatrici di OMGYes, Lydia Daniller ha spiegato al Guardian come “sembra abbastanza chiaro a tutti che il sito non sia una sostituzione del porno, ma è più come se ci si sedesse a chiacchierare con le amiche”. 

(Qui sotto un’immagine dalla pagina Facebook di OMGYes)