Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 18 gennaio 2017

Immagine di copertina

Stati Uniti: l’ultimo atto di clemenza del presidente uscente degli Stati Uniti Barack Obama è la grazia a Chelsea Manning, l’analista dell’esercito americano condannato a 35 anni per aver consegnato a WikiLeaks documenti secretati nel 2015.

Unione europea: Antonio Tajani, esponente di Forza Italia ed eurodeputato, è il nuovo presidente del Parlamento europeo. Eletto con 351 voti, Tajani consegna ai popolari europei anche la terza carica dopo la presidenza della Commissione europea e quella del Consiglio europeo. 

Italia: è arrivata la lettera da parte della Commissione europea che chiede all’Italia la correzione di due decimi di punto sul Pil e attende una risposta entro il 1 febbraio. Il presidente Sergio Mattarella commenta: “Lo stesso rigore deve essere utilizzato anche quando gli stati sono inadempienti sull’immigrazione e altri dossier”.

Nigeria: un jet militare nigeriano ha bombardato per errore un campo profughi nel nordest del paese uccidendo almeno 52 persone. Tra le vittime ci sono anche diversi operatori umanitari.

Cina: un crollo in una miniera di carbone nella provincia di Shanxi ha provocato nove vittime. L’incidente durante alcuni lavori di manutenzione. La Cina è il principale produttore e consumatore di carbone.

Messico: alcuni uomini armati hanno attaccato la procura di Cancun. Le vittime sono quattro, un poliziotto e tre degli assalitori. Le autorità stanno verificando se l’episodio è collegato alla sparatoria di Playa del Carmen, costata la vita a cinque persone incluso l’italiano Daniel Pessina.

Gambia: un giorno prima della scadenza del suo mandato, il presidente Yahya Jammeh ha dichiarato due mesi di stato di emergenza, denunciando le interferenze straniere sulle elezioni di dicembre che hanno consegnato la vittoria al rivale Adama Barrow.

Giappone: il governo giapponese sta studiando come esaudire il desiderio dell’imperatore Akihito di abdicare. Una possibile data potrebbe essere il 23 dicembre 2018, giorno dell’85esimo compleanno del sovrano.

Stati Uniti: il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump ha partecipato alla sua prima cena con gli ambasciatori a Washington. “Abbiamo grande rispetto per i vostri paesi”, ha detto Trump ai 200 rappresentanti diplomatici presenti in sala.

Germania: il primo ministro italiano Paolo Gentiloni incontra a Berlino la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Italia: il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi incontra a Roma i segretari delle sezioni regionali.

India: ministro degli Esteri britannico Boris Johnson in visita a New Delhi per due giorni. Affronterà temi politici ed economici con un occhio a come compensare gli effetti della Brexit.

Egitto: Il Cairo ha inserito nella lista dei terroristi l’ex calciatore Mohamed Aboutrika a causa dei suoi presunti legami con i Fratelli Musulmani. Nel 2012 aveva sostenuto la candidatura presidenziale di Mohamed Morsi.

Stati Uniti: Summer Zervos, ex partecipante allo show televisivo The Apprentice che accusa Donald Trump di aggressione sessuale, ha fatto causa al presidente eletto degli Stati Uniti per diffamazione.

Italia: la Terza corte di assise di Roma ha emesso martedì 17 gennaio 2017 il verdetto per le stragi compiute dalle dittature di Argentina, Bolivia, Uruguay e Cile negli anni Settanta e Ottanta. Otto degli imputati sono stati condannati all’ergastolo, 19 sono stati assolti mentre sono stati emessi sei non luogo a procedere per la morte degli imputati. Tra le vittime anche 23 cittadini di origine italiana.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**