Me

Masturbarsi a lavoro è più comune di quanto si creda

Un sondaggio di Time Out New York rivela che circa il 40 per cento degli intervistati ha ammesso di masturbarsi nel bagno dell'ufficio, durante l'orario lavorativo

Immagine di copertina

Un recente sondaggio della rivista condotto dalla rivista Time Out New York rivela che il 39 per cento degli impiegati che hanno partecipato ha ammesso di masturbarsi nel bagno dell’ufficio.

Alcune persone sostengono di sentirsi meglio dopo essersi masturbate a lavoro e di essere arrivate a farlo più volte nel corso di una stessa giornata. Indipendentemente dal sesso o dall’orientamento sessuale.

La ragione principale di questa abitudine sembrerebbe la noia. Uno degli intervistati ha rivelato, invece, come la masturbazione sia la sua personale cura alla sbornia. Un’altra ha ammesso di essere “semplicemente una donna arrapata”.

Secondo i ricercatori dell’università del Michigan, negli Stati Uniti, la masturbazione sprigiona endorfine e ormoni in grado di diminuire i livello di cortisolo (uno degli ormoni dello stress) nel nostro corpo.

Masturbarsi, anche se in ufficio, sembrerebbe dunque avere degli effetti positivi sia per il corpo che per la mente. Le donne che si masturbano, ad esempio, hanno molta più sicurezza in se stesse.

Mark Sergeant, uno psicologo dell’università di Nottingham Trent ha persino consigliato i lavoratori di prendersi una pausa a lavoro proprio per masturbarsi e motivarsi così nell’adempimento dei propri doveri.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**