Me

Paul Nuttall è il nuovo leader dell’Ukip

Dopo le dimissioni di Nigel Farage e di Diane James, toccherà a Nuttall stabilire i nuovi obiettivi del partito indipendentista a seguito della Brexit

Immagine di copertina

Il partito indipendentista britannico (Ukip) ha eletto Paul Nuttall suo nuovo leader lunedì 28 novembre 2016, dopo che Nigel Farage ha rassegnato le sue dimissioni lo scorso giugno a seguito della vittoria al referendum sull’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Nuttall è membro del parlamento europeo dal 2009 e in precedenza ha ricoperto la carica di presidente dell’Ukip. È stato eletto con il 62,6 per cento dei voti, mentre le sua principale rivale Suzanne Evans si è aggiudicata solo il 19,3 per cento delle preferenze.

L’ex leader dell’Ukip, Farage, ha deciso di abbandonare la guida del partito dopo aver raggiunto l’obiettivo dell’uscita del paese dall’Ue, per anni lo scopo principale della formazione politica. Questa conquista ha aperto tuttavia la strada a un periodo di trambusto nell’Ukip, che ha dovuto fissare nuovi obiettivi a lungo termine.

La politica Diane James ha sostituito Farage a settembre ma si è dimessa dopo soli 18 giorni. Il suo principale rivale, Steven Woolfe, ha invece lasciato il partito dopo un litigio con un collega che lo ha fatto finire in ospedale.

Farage intanto è diventato un alleato del presidente eletto statunitense Donald Trump.

“Costruirò un team composto da tutti i talenti di tutte le ali del partito”, ha detto Nuttall dopo la nomina, aggiungendo che la sua chiamata all’unità ha ricevuto il supporto più ampio nella storia del partito.