Me

Oggi il centrodestra francese decide il suo candidato per le presidenziali

Francois Fillon e Alain Juppè, i due candidati più votati al primo turno, si sfidano in vista della corsa all'Eliseo

Immagine di copertina

Gli elettori francesi sono chiamato il 27 novembre a scegliere il candidato dei Repubblicani – il partito di centrodestra francese – per le elezioni presidenziali del 2017 tra Francois Fillon e Alain Juppè. Nel primo turno di queste elezioni primarie, tenutosi due settimane fa, Fillon è arrivato primo con il 44,1 per cento dei voti, seguito da Tuppè al 28,5.

L’ex presidente Nicolas Sarkozy, invece, ha chiuso in terza posizione, non riuscendo dunque a qualificarsi per il ballottaggio.

Visto il grande vantaggio ottenuto al primo turno e il sostegno da parte del terzo classificato Sarkozy, Fillon è considerato il favorito in questo ballottaggio e, sondaggi alla mano, sembrerebbe destinato a sfidare la candidata di estrema destra ed euroscettica Marine Le Pen per il ballottaggio delle presidenziali del 2017.

Sia il 62enne Fillon che il 71enne Juppè hanno ricoperto il ruolo di primo ministro. Durante quest’ultima settimana, Juppè ha attaccato Fillon per le sue posizioni considerate filorusse. Quest’ultimo ha infatti sempre ribadito come Stati Uniti e Unione europea non dovrebbero provocare la Russia in Europa orientale e ha dichiarato che Mosca va considerata come un alleato nella lotta contro l’Isis.