Me

Il sesso estremo aumenta la creatività

Una ricerca statunitense nota come gli stati di coscienza alterati causati da queste pratiche stimolino la creatività

Immagine di copertina

Praticare il sesso estremo permette di raggiungere stati di coscienza alterati che permettono di far entrare in azione la propria creatività più intima e nascosta. Lo rivela uno studio condotto dalla north Illinois University e pubblicato sulla rivista statunitense PsycNET, per la quale sono stati ascoltate un campione di persone che pratica BDSM.

BDSM è l’acronimo che indica una serie di pratiche sessuali estreme che comprendono la dominazione, la sottomissione e il bondage.

I partecipanti sono stati quindi sottoposti ad alcuni test prima e dopo aver praticato il sesso estremo. Ciò che è emerso è stato che gli stati mentali successivi alle pratiche erotiche di questo tipo risultano essere alterati e strettamente connessi alla creatività.

I ricercatori hanno anche chiarito come queste pratiche contribuiscano a diminuire lo stress e aumentino l’eccitazione sessuale. Questo fatto, inoltre, secondo gli psicologi da un’ulteriore prova del fatto che non vi sono ragioni patologiche dietro queste pratiche e chi sceglie di dedicarvisi.

Negli ultimi anni il BDSM ha avuto una vasta diffusione grazie anche a una crescente presenza nei media, come dimostra il successo del film Cinquanta sfumature di grigio.