Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

È morto Fidel Castro, il leader rivoluzionario cubano

Si è spento all'età di 90 anni a Cuba. Era malato da tempo

Immagine di copertina

Fidel Castro, il leader rivoluzionario cubano che ha costruito uno stato comunista alle porte degli Stati Uniti e per cinque decenni ha sfidato gli sforzi dei nemici che tentavano di rovesciarlo, è morto. Si è spento all’età di novant’anni. 

Aveva lasciato il potere al fratello nel 2006 a causa delle sue condizioni di salute. Sarà cremato, secondo i suoi desideri. 

Indossando una divisa verde militare, il presidente di Cuba, Raul Castro è apparso sulla televisione di stato per annunciare la morte del fratello.

“Alle 10.29, il comandante in capo della rivoluzione cubana, Fidel Castro Ruz, è morto”, ha detto, senza specificare la causa della morte. “Hasta la victoria, siempre”. 

Le strade erano tranquille a L’Avana, ma alcuni residenti hanno reagito con tristezza alla notizia, mentre a Miami, dove si trovano molti esiliati da parte del governo comunista, una grande folla ha sventolato bandiere cubane e ha applaudito e ballato alla notizia.

Il rivoluzionario cubano prese il potere nel 1959 in seguito alla rivoluzione contro il regime del dittatore Fulgencio Batista. Ha continuato a governare Cuba per 49 anni, creando uno stato a partito unico.

È stato a lungo considerato un nemico da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, ma ammirato da molti esponenti della sinistra di tutto il mondo, in particolare dai socialisti rivoluzionari in America Latina e in Africa.

LEGGI ANCHE: CHI ERA FIDEL CASTRO, IL RIVOLUZIONARIO DI CUBA IN TUTA VERDE, BARBA LUNGA E SIGARO SEMPRE IN BOCCA