Me

Cosa ha detto il sindaco di New York ai suoi concittadini in vista dei 4 anni di presidenza Trump

"New York è sempre New York. Niente di ciò che siamo è cambiato il giorno delle elezioni. Somos siempre Nueva York"

Immagine di copertina

Durante un accorato discorso dedicato ai suoi concittadini presso la Cooper Union, il sindaco democratico di New York Bill de Blasio ha confermato la vocazione della Grande Mela alla tolleranza e al pluralismo e la sua natura multiculturale e multietnica:

Questa è la mia promessa come vostro sindaco: useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per difendere la nostra gente. Se ai musulmani verrà richiesto di registrarsi, prenderemo provvedimenti legali per impedirlo. Se il governo federale vuole che i nostri agenti di polizia dividano le famiglie di immigrati, ci rifiuteremo di farlo. Se il governo federale proverà a deportare cittadini newyorkesi che rispettano la legge ma non sono rappresentati da nessuno, interverremo, lavoreremo e costruiremo sul lavoro del consiglio comunale per fornire loro gli avvocati di cui hanno bisogno per proteggere se stessi e le loro famiglie. Se il dipartimento di Giustizia ordina alla polizia locale di riprendere la pratica del “stop-and-frisk” (fermare una persona e perquisirla, ndr), ci rifiuteremo di farlo. Non rinunceremo alla polizia di quartiere in nome della schedatura razziale. Se i fondi federali per la pianificazione familiare nella città di New York saranno messi in discussione, noi ci assicureremo che le donne ricevano l’assistenza medica di cui hanno bisogno. Se gli ebrei o i musulmani o i membri della comunità Lgbt o di qualunque altra comunità saranno vittimizzati o attaccati, troveremo i loro aggressori, li arresteremo e li porteremo in giudizio. Questa è New York. Niente di ciò che siamo è cambiato il giorno delle elezioni. Siamo sempre New York. Somos siempre Nueva York.