Me

Un forte terremoto ha colpito l’America Centrale

Una scossa di magnitudo 7 è stata registrata a largo della costa di El Salvador, secondo quanto riporta l'agenzia U.S. Geological Survey.

Immagine di copertina

Un forte terremoto ha colpito diversi paesi dell’America Centrale giovedì 24 novembre 2016, qualche ora dopo che l’uragano Otto si è abbattuto sulla costa caraibica del Nicaragua e della Costa Rica con piogge torrenziali e forti venti.

In Costa Rica l’uragano ha provocato un numero imprecisato di vittime e dispersi, secondo quanto dichiarato dal presidente costaricano Luis Guillermo Solis.

La scossa di magnitudo 7.0 è stata registrata a una profondità di circa 10 chilometri e l’epicentro si trova a circa 149 chilometri a sudovest del comune di Puerto Triunfo, nello stato di El Salvador, secondo i dati dell’agenzia governativa statunitense U.S. Geological Survey.

I servizi di emergenza a El Salvador hanno riferito che al momento non risultano danni rilevanti, ma le autorità hanno ordinato alla popolazione di ritirarsi ad almeno un chilometro dalla costa.

Il presidente del Nicaragua Daniel Ortega ha dichiarato lo stato di emergenza a causa dell’uragano e del terremoto. La protezione civile del paese ha riferito che l’uragano ha danneggiato alcune abitazioni e le linee telefoniche ma che non risultano vittime al momento. Migliaia di persone sono state evacuate.

Il centro di allerta tsunami del Pacifico, che inizialmente aveva dato l’allarme, ha detto che questo è da considerarsi rientrato.