Me

Il soldato che ha disegnato la Seconda guerra mondiale

Un giovane soldato americano ha documentato la seconda guerra mondiale nel 1944 su una serie di taccuini, con le sue illustrazioni a matita oggi disponibili in rete

Immagine di copertina

Mentre era impegnato come soldato tra le fila dell’esercito statunitense durante la Seconda guerra mondiale, Victor A. Lundy aveva solo ventuno anni. Nato nel 1923, a 19 aveva iniziato gli studi di architettura a New York, ma il destino gli aveva riservato un’altra sorte, almeno per il momento. 

Il giovane soldato decise di documentare la guerra, nel 1944, in una maniera insolita: con un taccuino dove faceva semplici schizzi a matita, rappresentando il conflitto e la difficile quotidianità del fronte.

Oggi Lundy ha 92 anni e ha donato i suoi otto quaderni, contenenti 158 illustrazioni, alla biblioteca del Congresso di Washington, negli Stati Uniti. “Per me disegnare è una specie di sinonimo di pensare”, ha dichiarato Lundy. 

Lundy completó la carriera di architettura ad Harvard e apri il suo studio nel 1954, in Florida, realizzando il suo sogno.

Nella gallery, alcuni di questi disegni, che possono essere consultati nella loro interezza sul sito web della biblioteca.