Me

La prima pizza consegnata a domicilio con un drone

In Nuova Zelanda, la catena Domino's Pizza ha realizzato un video per dimostrare gli esiti dei suoi esperimenti con il trasporto di cibo via drone

Immagine di copertina

La data forse non resterà nella storia, ma gli sviluppi che
ne potrebbero nascere nei prossimi anni potrebbero cambiare il nostro modo di
approcciarci alle consegne a domicilio: mercoledì 16 novembre, infatti, ha segnato la prima volta in cui una pizza è stata consegnata da un drone.

L’evento ha avuto luogo a Whangaparaoa, in Nuova Zelanda, dove
un locale della catena Domino’s ha consegnato due pizze attraverso un drone,
ovvero un robot volante, a una coppia, che in un video pubblicitario girato per
l’occasione si vede addentare la pizza ancora calda appena sfornata.

Il progetto era in fase di sperimentazione dal 2013 e ora molto
lentamente sta prendendo forma, e non è un caso che sia avvenuto in Nuova
Zelanda, visto che il paese oceanico è piuttosto indulgente quando si tratta di
leggi che regolino l’uso di droni.

Domino’ Pizza ha quindi annunciato il suo DomiCopter, che
può coprire fino a un miglio di distanza (1,6 chilometri), ma la speranza è che
nei prossimi tempi possa estendere il suo raggio d’azione fino a sei miglia. La
sua velocità è di circa 30 chilometri all’ora, ma non dovendo incontrare
particolari ostacoli o traffico durante il suo tragitto, i tempi di consegna
saranno molto brevi, e una volta arrivato a destinazione, il drone lascia
scivolare dall’alto con un filo la scatola di pizza tanto attesa.

Ecco il video promozionale del servizio: