Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 18 novembre 2016

Immagine di copertina

Stati Uniti: il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha incontrato ieri Donald Trump nella sua prima visita ufficiale con un leader straniero dopo l’elezione. Abe ha descritto Trump come un “leader degno di fiducia”. 

– Turchia: altri 103 accademici accusati di essere vicini al predicatore islamico Fethullah Gulen sono stati arrestati in relazione al tentato colpo di stato dello scorso luglio. 

– Iraq: l’offensiva dell’esercito iracheno per sconfiggere lo Stato islamico a Mosul, la sua ultima grande roccaforte in Iraq, è entrata nel secondo mese. Le forze schierate contro il gruppo estremista sunnita stanno cercando di circondare Mosul da tutti i lati.

– Filippine: il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte si è scagliato contro “l’ipocrisia dell’Occidente” per la chiusura delle frontiere e per l’esodo di profughi, che sarebbe disposto ad accogliere nel suo paese fino a quando non si sarà “riempito fino all’orlo”. 

– Australia: secondo un’inchiesta delle Nazioni unite sui diritti umani dei migranti, l’Australia è responsabile del fatto che i bambini detenuti da anni nel centro di immigrazione in mare aperto sull’isola di Nauru abbiano sviluppato il disturbo da stress post-traumatico e altri disturbi.

– Stati Uniti: il direttore della Dia, la Defence Intelligence Agency, James Clapper, ha annunciato le sue dimissioni ponendo fine a una permanenza di sei anni al vertice dell’organo di spionaggio degli Stati Uniti.

– Brasile: l’ex governatore dello stato di Rio de Janeiro è stato arrestato nell’ambito di un’indagine sulla corruzione legata ad un progetto per i Mondiali di calcio e ad altre infrastrutture per un valore di miliardi di dollari. 

– Filippine: l’ex dittatore filippino Ferdinand Marcos, morto nel 1989, è stato trasferito nel cimitero degli Eroi di Manila. Lo ha deciso la Corte Suprema. Numerose le proteste in seguito alla decisione. 

– Mozambico: rimane di 73 morti il bilancio delle vittime dell’esplosione di un camion-cisterna carico di carburante in Mozambico, a Caphiridzange nella provincia di Tete. Almeno un centinaio i feriti.

– Perù: prosegue anche oggi a Lima, in Perù, il summit dei paesi dell’Apec (Cooperazione Economica Asiatico-Pacifica). 

– Marocco: si chiude oggi la Conferenza internazione CO22 sul clima di Marrakech. 

– India: il presidente israeliano Reuven Rivlin si recherà in visita ufficiale in India.