Me

Ikea costruisce la replica di un’abitazione siriana in sostegno alla Croce Rossa

Nella casa, che si trova nella periferia di Damasco in Siria, vive una giovane donna con i suoi figli. Il progetto ha raccolto circa 22 milioni di euro

Immagine di copertina

“L’Ikea è un luogo di progettazione. Si progetta una nuova dimora. Si progetta l’arrivo di un figlio. Si pianifica il futuro. Ma se quel futuro che avevi immaginato, ti fosse strappato via?”

25 mSYRIA è uno degli appartamenti messi in mostra all’IKEA di Slependen, in Norvegia. Non si tratta di uno dei soliti prototipi di dimora perfetta esposti lungo i corridoi della maison svedese, tutt’altro. 25 m2 SYRIA è la replica di un’abitazione reale situata nel distretto di Jamarana, nella periferia di Damasco, in Siria, nella quale vivono una giovane donna siriana di nome Rana e i suoi figli. 

Il progetto è nato da un’idea dell’agenzia di comunicazione norvegese POL, in collaborazione con TV-aksjonen, al fine di promuovere la raccolta fondi della Croce rossa norvegese (Røde Korse) in sostegno alle attività della Croce rossa in Siria. L’obiettivo è quello di mostrare ai cittadini norvegesi cosa significa vivere senza acqua né luce in una zona di conflitto e di sensibilizzarli a una realtà distante anni luce dalla loro. Un modo molto realistico per ricordarci quanto siamo fortunati.

A ognuno dei pochi oggetti che corredano la piccola stanza in mostra all’IKEA è stata applicata la caratteristica targhetta plastificata, che è solita indicare il prezzo e i dettagli del prodotto in vendita. Per l’occasione, su ogni targhetta sono state invece riportate le informazioni su come poter contribuire alla raccolta fondi e le testimonianze dei rifugiati provenienti da tutto il paese.

La campagna è riuscita a raccogliere circa 22 milioni di euro a sostegno delle attività della Croce rossa in Siria.