Me

Catherine Cortez Masto è la prima senatrice ispanica della storia degli Stati Uniti

L'ex procuratore generale del Nevada si è candidata per il partito democratico e ha sconfitto il repubblicano Joe Heck assicurandosi un seggio in Senato

Immagine di copertina

Mentre l’intero pianeta è focalizzato sul testa a testa tra il repubblicano Donald Trump, che ha già in mano i bagagli per trasferirsi alla Casa Bianca, e Hillary Clinton nella corsa presidenziale più avvincente che si ricordi, questo martedì 8 novembre 2016 ha portato anche altre importanti novità.

Per esempio, l’elezione della prima senatrice ispanica della storia degli Stati Uniti. L’ex procuratore generale del Nevada, la 52enne Catherine Cortez Masto candidata democratica, ha sconfitto l’avversario repubblicano Joe Heck.

La sconfitta di Heck sembra sia dovuta almeno in parte alla difficoltà nel prendere le distanze da Trump – considerato il candidato più impopolare della storia moderna degli Stati Uniti, eppure vicino a essere eletto presidente – che gli avrebbe sottratto i voti di alcuni elettori indipendenti.

Al contrario, Cortez Masto ha ricevuto il sostegno di alcuni nomi chiave e ha catalizzato i voti della comunità ispanica del Nevada, allo stesso tempo preoccupata dall’aperta xenofobia trumpiana e entusiasti di eleggere la prima senatrice latina della storia della politica americana.

Chi è Catherine Cortez Masto

Nata il 29 marzo del 1964 a Las Vegas, nipote di un immigrato messicano, Cortez Masto ha intrapreso la carriera legale fino a ottenere due mandati come procuratore generale del Nevada (2007-2015).

Si è occupata della difesa degli individui più vulnerabili della società: gli anziani, le donne e i bambini, combattendo lo sfruttamento della prostituzione e la violenza contro le donne, ma anche il traffico di droga. Nel 2010, il suo ufficio aprì un’indagine contro la Bank of America.

Cortez Masto è una sostenitrice degli investimenti nelle energie rinnovabili ed è pertanto sostenuta anche dagli ambientalisti.

Il primo senatore ispanico era stato, nel 1928 il repubblicano Octaviano Larrazolo.

— LEGGI ANCHE: Elezioni Usa 2016 – LIVE

— LEGGI ANCHE: Cosa succede se Trump diventa davvero presidente degli Stati Uniti