Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Una donna scomparsa due mesi fa ritrovata incatenata in una vasta proprietà in Nord Carolina

Nel terreno di un uomo già noto alle autorità per reati sessuali è stato ritrovato anche un corpo, ma potrebbero essercene altri

Immagine di copertina

La polizia della Carolina del Nord ha ritrovato una donna scomparsa a fine agosto “incatenata come un cane” nella proprietà di un uomo già noto alle autorità per reati sessuali, giovedì 3 novembre 2016.

Sul luogo è stato rinvenuto anche un corpo che non è ancora stato identificato, sebbene la donna fosse scomparsa insieme al fidanzato.

Todd Kohlhepp, di 45 anni, è stato arrestato in relazione al ritrovamento ed è apparso ieri, venerdì 4 novembre, in tribunale con l’accusa di rapimento..

La donna è stata ritrovata all’interno di un container in metallo dopo che la polizia ha udito le sue urla e colpi contro le pareti della sua prigione, un luogo senza luce, senza finestre e senza ricambio d’aria. 

Secondo quanto reso noto dalle autorità, la vittima è stata tenuta prigioniera con una catena attorno al collo e ha subito un trauma tanto ovvio quanto profondo.

La donna ha riferito agli inquirenti di aver visto Kohlhepp sparare e uccidere il fidanzato e che seppelliti nel terreno della proprietà potrebbero esserci altri quattro cadaveri.

La polizia, che ha ritrovato sul posto armi da fuoco e molte munizioni, sta valutando se effettivamente ci si trovi davanti a un serial killer (definito come un omicida di natura compulsiva che abbia ucciso due o più persone).

Kohlhepp era già stato arrestato per sequestro di persona. Gli inquirenti sono arrivati a lui grazie a una soffiata da parte di un investigatore che si occupa di crimini sessuali.