Me

Una rifugiata siriana e le sue due figlie sono state ritrovate in un freezer in Danimarca

La 27enne e le due bambine di sette e nove anni sono state rinvenute senza vita in un appartamento nel sud del paese, si cerca il marito della donna

Immagine di copertina

La polizia danese ha rinvenuto i resti di una giovane rifugiata siriana e delle sue due figlie all’interno di un appartamento nella cittadina di Aabenraa, in Danimarca, non lontano dal confine con la Germania.

La macabra scoperta è avvenuta domenica 30 ottobre 2016 dopo che la polizia danese era stata allertata da un parente della donna preoccupato perché non aveva sue notizie da alcuni giorni.

La ventisettenne, della quale non è stata resa nota l’identità, è stata ritrovata insieme alle figlie di sette e nove anni all’interno di un freezer.

Gli inquirenti danesi stanno ora cercando il marito della donna e padre delle due bambine che, secondo la stampa locale, non abitava con loro.

La famiglia siriana è arrivata in Danimarca nel 2015 e aveva successivamente ottenuto lo status di rifugiati.