Me

I berlinesi ritratti da Sven Marquardt

Sven Marquardt, storico buttafuori della celebre discoteca di Berlino è anche un fotografo e da trent'anni cattura le personalità contrastanti e malinconiche della città

Immagine di copertina

Sven Marquardt è il celebre buttafuori del Berghain, rinomato locale di Berlino considerato la mecca della musica elettronica. Nato e cresciuto nella parte est della capitale tedesca, nel quartiere di Prenzlauer Berg, da oltre vent’anni Marquardt è il custode delle rigidissime regole di ingresso di uno dei più famosi e trasgressivi club al mondo.

In pochi sanno che Marquardt è anche, o forse soprattutto, un fotografo, e che ha passato oltre trent’anni a catturare le personalità contrastanti e malinconiche di una città in profondo cambiamento come Berlino, raccogliendole nel suo ultimo progetto fotografico Future’s Past.

Attivo e presente sulla scena artistica underground fin dagli anni Ottanta, Marquardt utilizza il mezzo fotografico per esprimere la sua attitudine introspettiva e drammatica verso la vita. I suoi lavori sono realizzati con un’ossessiva attenzione per il bianco e nero, che predilige, e attraverso l’elegante uso della forma stilistica del ritratto, con cui cerca di documentare l’eccentricità umana.

L’uomo, che finora aveva esposto i propri scatti solo a Berlino, in cinque mostre nel corso degli anni, grazie al suo ultimo lavoro Future’s Past (diventato anche un libro) è stato protagonista di due esposizioni a livello internazionale a Sydney e Ibiza.

— LEGGI ANCHE: I ragazzi di Berlino la mattina presto dopo una notte al Berghain