Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Il cortometraggio sconsigliato ai bambini firmato dagli animatori Pixar

Borrowed Time è un breve western di circa 6 minuti che ha avuto grande diffusione in questi giorni grazie al suo stile particolare e alla tematica drammatica

Immagine di copertina

Il cortometraggio animato Borrowed Time, firmato da due animatori della Pixar, Andrew Coats e Lou Hamou-Lhadj, è comparso sulla piattaforma di video online Vimeo meno di una settimana fa, ma ha già avuto moltissime visualizzazioni in tutto il mondo.

Si tratta di un’opera breve (circa 6 minuti), ma che ha richiesto
circa cinque anni per la realizzazione, visto che i due autori hanno sfruttato il tempo
libero al di fuori del proprio lavoro presso il grande studio di animazione
statunitense.

Borrowed Time è uno dei primi corti animati a
unire lo stile Pixar a una storia che mira a un pubblico più adulto, caratterizzata dalla quasi totale assenza di dialoghi, che basa
tutto sulle emozioni dei personaggi e sui
temi del rimpianto e della colpa.

Il protagonista è un anziano sceriffo
che, in un’ambientazione western, rivive attraverso dei flashback un’esperienza traumatica dalla sua
giovinezza, ricordando un episodio che lo ha segnato indelebilmente molti decenni prima e che
sembra ossessionarlo fino alle estreme conseguenze.

Un’occasione per dimostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, che animazione non è sinonimo esclusivamente di “film per bambini”, e che è possibile
raccontare temi forti e appartenenti più al mondo degli adulti anche utilizzando una tecnica
abitualmente usata per trattare temi meno drammatici.

Ecco il corto, disponibile su Vimeo per un periodo limitato di
giorni:

Borrowed Time from Borrowed Time on Vimeo.