Me

Scontri in una prigione brasiliana tra bande rivali: 25 morti

Sette dei morti sono stati decapitati e altri bruciati vivi, ha detto un funzionario di polizia locale. Lo scontro è avvenuto a Boa Vista durante l'orario di visita

Immagine di copertina

Almeno 25 detenuti sono rimasti uccisi in uno scontro tra due fazioni rivali avvenuto in una prigione particolarmente affollata nel nord del Brasile. 

Sette dei detenuti uccisi sono stati decapitati e altri bruciati vivi, ha detto un funzionario di polizia locale. Lo scontro è avvenuto nel carcere di Boa Vista, la capitale dello stato del Roraima, durante l’orario di visita.

Circa cento visitatori sono stati presi in ostaggio durante i disordini e successivamente liberati grazie all’intervento di una task force della polizia. La rivolta è iniziata quando alcuni detenuti hanno fatto irruzione in un’area del carcere in cui erano tenuti i membri di una banda criminale rivale, ha spiegato il capitano Falkner Ferreira. 

I prigionieri erano armati di coltelli e bastoni di legno, ha raccontato un testimone. La prigione brasiliana, che ha una capacità di 740 posti, ospita al momento circa 1.400 detenuti.

Il Brasile è il quarto paese al mondo per numero di detenuti, che ammonta a circa 600mila. Secondo gli analisti, molte carceri sono sovraffollate e gestite da potenti bande criminali.