Me

Cosa è successo il 13 ottobre nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Italia: si è spento oggi a Milano Dario Fo, drammaturgo, attore, regista, scrittore, pittore e scenografo italiano. Nato nel 1926 in provincia di Varese, nel 1997 vince il premio Nobel per la letteratura. Mistero Buffo è la sua opera più nota e apprezzata in tutto il mondo. Le sue opere sono ispirate alla commedia dell’arte italiana. Per anni è stato impegnato nella satira politica e sociale.

– Thailandiadopo 70 anni di regno è morto all’età di 88 anni il re Bhumipol Adulyadej. Il monarca era ricoverato in ospedale, ma il palazzo non ha reso note le cause del decesso.

– Stati Uniti: Donald Trump dovrà affrontare una serie di accuse per “contatti sessuali inappropriati”, dopo che due donne hanno testimoniato contro di lui, raccontando le loro storie al New York TimesI legali della campagna di Trump hanno respinto le affermazioni, descrivendo l’articolo del come “diffamatorio”, e ora chiedono una rettifica e minacciano azioni legali. Nel corso della giornata è salito a quattro il numero delle donne che hanno accusato il tycoon americano di molestie.

Regno Unito: la Scozia indirà un secondo referendum sull’indipendenza. La decisione è stata presa per assicurare che il paese abbia una voce nei negoziati per la Brexit. Lo ha annunciato la prima ministra scozzese, Nicola Sturgeon.

Svezia: Robert Allen Zimmerman, meglio noto come Bob Dylan, ha vinto il premio Nobel per la letteratura 2016 “per aver creato nuove espressioni poetiche nella canzone americana”.

Yemen: l’esercito americano ha attaccato alcune postazioni militari dei ribelli Houthi dopo che una nave da guerra statunitense nel Mar Rosso era stata attaccata da alcuni missili per la seconda volta in pochi giorni. Il Pentagono ha riferito che i siti radar colpiti, che si trovavano nel territorio controllato dai ribelli Houthi, sono stati distrutti. Intanto, l’Iran ha schierato due delle sue navi da guerra nel golfo di Aden, stabilendo così una presenza militare che sembra voler essere una risposta all’attacco degli Stati Uniti.

Filippine: i corpi di tre sudcoreani, con evidenti ferite da arma da fuoco alla testa, sono stati trovati poco fuori dalla capitale Manila, a Bacolor. Lo ha riferito un funzionario del ministero degli Esteri della Corea del Sud, secondo il quale si tratta dell’ultimo di una serie di omicidi ai danni di cittadini sudcoreani nelle Filippine.

Nigeria: ventuno delle 276 ragazze rapite da una scuola di Chibok, nel sud del paese, nell’aprile del 2014 dal gruppo estremista nigeriano Boko Haram sono state liberateSi ritiene che siano attualmente sotto la custodia delle forze di sicurezza nigeriane nella città nordorientale di Maiduguri.

Nazioni Unite: l’Assemblea generale ha approvato all’unanimità la nomina dell’ex primo ministro portoghese Antonio Guterres come nono segretario generale dell’Onu. Il suo mandato inizierà il primo gennaio 2017.

Olanda: il governo intende presentare una proposta di legge per rendere legale il suicidio assistito anche per le persone che sentono di aver portato a compimento la propria vita, pur non essendo malati terminali.

– Grecia: un gruppo guerrigliero greco ha rivendicato un attacco dinamitardo avvenuto nella tarda notte di ieri in centro ad Atene. L’esplosione si è verificata nel quartiere di Exarhia e ha danneggiato l’ingresso di un edificio, ma non ha coinvolto persone.