Me
Moda ed ecosostenibilità nella Sicilia 2.0
Condividi su:

Moda ed ecosostenibilità nella Sicilia 2.0

Un imprenditore siciliano lancia la linea di accessori Tarì Rural Design, riciclando di sacchi di canapa utilizzati per la raccolta delle olive

22 Giu. 2017

La Sicilia 2.0 si fa strada nel mondo della moda ecosostenibile. Ezio Lauricella, imprenditore siciliano selezionato nel 2014 dal sito Wired tra i manager under 35 più promettenti, dopo il successo di Cum Laude lancia il nuovo progetto Tarì Rural Design.

Nella nuova collezione di borse, l’amore per il proprio territorio ha portato il giovane ad instaurare uno stretto dialogo con alcune aziende agricole che hanno ricevuto in dono varie forniture di sacchi di canapa per la raccolta delle olive.

I lavoratori a fine raccolto hanno restituito i sacchi, utilizzati poi per la realizzazione della nuova collezione. Una tecnica di “invecchiamento” naturale, nobilitata dal lavoro.

Tarì punta inoltre allo sviluppo di nuove tecnologie. Angelo Ferrera, user experience designer del brand, entro dicembre lancerà i Messenger Bot: un’intelligenza artificiale che permetterà di avere un dipendente virtuale su facebook che interagirà con gli utenti. Si tratta della prima esperienza di questo tipo nel campo della moda in Italia.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus