Me

Ban Ki-moon spera che il prossimo segretario generale delle Nazioni Unite sia una donna

Nei settant'anni di vita dell'Onu si sono succeduti otto uomini ma non vi è mai stato un segretario donna. Il nome del prossimo segretario sarà annunciato in autunno

Immagine di copertina

Secondo il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, è tempo che alla guida della più importante organizzazione internazionale al termine del suo mandato, ci sia una donna. Il suo mandato si concluderà a fine anno, il 31 dicembre, ma il nome del suo successore sarà annunciato già in autunno. In settant’anni dalla creazione dell’Onu si sono succeduti otto uomini ma non vi è mai stato un segretario donna.

Degli 11 candidati in corsa per assumere la carica, cinque sono donne.

Il segretario generale deve essere raccomandato dai 15 membri, permanenti e non, che compongono il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ed eletto dai 193 paesi dell’Assemblea Generale.

Per tradizione il ruolo ruota tra le varie regioni del mondo.

L’Europa orientale e la Russia, che non hanno mai avuto un rappresentante a svolgere quel ruolo, dicono che dovrebbe essere il turno di qualcuno proveniente da quella regione del mondo.

I candidati provengono da America Latina, Europa occidentale e orientale e Australia.

Ban Ki-moon non ha individuato una candidata in particolare, ma ha dichiarato che secondo lui ci sono “molte illustri e motivate ​​leader donne che possono davvero cambiare questo mondo, in grado di impegnarsi attivamente con gli altri leader del mondo”.

E ha proseguito dicendo che chi assume il ruolo dovrebbe avere “una visione chiara per il mondo del futuro” e un forte impegno a favore della pace, dello sviluppo e dei diritti umani, in particolar modo quelli delle donne e delle minoranze.

“Se non le Nazioni Unite, che si prenderà cura di queste persone?”, ha aggiunto. 

Nei sondaggi, il portoghese Antonio Guterres, ex primo ministro ed ex capo dell’Agenzia per i rifugiati delle Nazioni Unite, è però il candidato favorito ad assumere il ruolo. Le donne con più chances sono invece la bulgara Irina Bokova, direttrice dell’Unesco e l’argentina Susana Malcorra, attuale ministra degli esteri.

Ecco l’elenco di tutti i candidati a ricoprire il ruolo di prossimo segretario generale dell’Onu: 

Irina Bokova, Bulgaria

Helen Clark, Nuova Zelanda

Christina Figueres, Costa Rica

Natalia Gherman, Moldavia

Antonio Guterres, Portogallo

Vuk Jeremic, Serbia

Srgjan Kerim, Macedonia

Miroslav Lajcak, Slovacchia

Campagna regione lazio

Igor Luksic, Montenegro

Susana Malcorra, Argentina

Danilo Turk, Slovenia