Me

Rio 2016, il judoka egiziano rifiuta la stretta di mano dall’israeliano

Il judoka egiziano Islam El Shehaby ha rifiutato di stringere la mano del suo avversario, l'israeliano Ori Sasson dopo aver perso nell'incontro alle Olimpiadi di Rio 2016

Immagine di copertina

Nel corso degli ottavi di finale di judo, categoria 100 chilogrammi, alle Olimpiadi di Rio 2016, l’atleta egiziano Islam El Shehaby ha rifiutato la stretta di mano del suo avversario, l’israeliano Ori Sasson.

Il gesto di El Shehaby non è stato apprezzato dal pubblico presente allo stadio, che ha infatti iniziato a fischiare l’atleta.

Sottrarsi a una stretta di mano dopo un incontro di judo è estremamente insolito, il che rende il gesto dell’egiziano ancora più irrispettoso.