Me

India, uomini armati hanno aperto il fuoco sulla folla uccidendo 12 persone

Le autorità indiane hanno accusato dell'aggressione, avvenuta nel nordest del paese, un gruppo separatista locale

Immagine di copertina

Alcuni uomini armati in divisa militare hanno sparato sulla gente in un mercato affollato nel nordest del paese uccidendo 12 persone e ferendone 15, venerdì 5 agosto 2016. Le autorità dello stato di Assam, dove è avvenuto l’episodio, hanno accusato un gruppo separatista locale dell’attacco.

Tre o quattro aggressori hanno aperto il fuoco indiscriminatamente e lanciato bombe a mano nel mercato di Kokrajhar, una cittadina a 220 chilometri dalla capitale dello stato di Assam.

Uno degli assalitori è stato ucciso dalle forze di sicurezza che sono all’inseguimento degli altri, ha riferito il capo della polizia di Assam.

Secondo le autorità, l’attacco è stato perpetrato da miliziani appartenenti al Fronte nazionale democratico di Bodoland (Songbijit).

“La polizia ha lanciato una caccia all’uomo per rintracciare gli insorti che si nascondono nei pressi del sito dell’aggressione e manderemo una squadra da Nuova Delhi per indagare”, ha dichiarato un alto funzionario federale.

Assam è uno stato periferico e sottosviluppato dell’India percorso da anni di insurrezioni etniche e tribali. “Questo attacco è volto a destabilizzare Assam”, ha detto un ministro dello stato. Tuttavia, l’aggressione non è ancora stata rivendicata.