Me

Cosa è successo il 4 agosto nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Regno Unito: un ragazzo di 19 anni armato di coltello ha attaccato i passanti a Russell Square, in pieno centro a Londra. L’aggressore è stato arrestato ma non sono ancora note le ragioni dell’aggressione. La polizia sta indagando sull’accaduto e potrebbe essersi trattato di un caso di squilibrio mentale, ma non è esclusa la pista del terrorismo. La Metropolitan Police ha confermato che una donna di circa 60 anni è morta e che almeno cinque persone (una donna e quattro uomini) sono rimaste ferite. Le loro condizioni non sono state rese note al pubblico. L’incidente si è verificato vicino al British Museum verso le 22:30 locali di mercoledì 3 agosto 2016. L’uomo è stato fermato subito dopo l’attacco intorno alle 22:39, e uno degli agenti ha usato un taser per immobilizzarlo e neutralizzarlo. Poi è stato portato in ospedale. Le autorità hanno annunciato che oggi, giovedì 4 agosto, la presenza di agenti e poliziotti armati a Londra sarà considerevole per questioni di sicurezza. Intanto, il neosindaco della capitale britannica Sadiq Khan ha invitato i cittadini a rimanere calmi ma vigili e di segnalare alla polizia qualsiasi circostanza sospetta.

Israele: l’amministratore delegato della società israeliana SodaStream Daniel Birnbaum in un’intervista pubblicata ieri sul Times of Israel ha accusato il primo ministro Benjamin Netanyahu di essere il responsabile della perdita di 500 posti di lavoro palestinesi dopo il trasferimento dell’azienda dai territori occupati a un nuovo sito nel deserto del Negev. Lo spostamento dell’azienda, che produce gasatori d’acqua domestici, era stato attribuito alla pressione di un gruppo filopalestinese per il boicottaggio della produzione israeliana (Boycott, Divestment and Sanctions movement o Bds), ma Birnbaum ha smentito queste insinuazioni incolpando invece il governo di perpetuare il conflitto con i palestinesi per sfruttarlo a proprio vantaggio e ha chiamato Netanyahu “il primo ministro del conflitto”.

Egitto: l’esercito ha annunciato diaver ucciso il leader dell’Isis nel Sinai, Abu Duaa Al-Ansari.

Pakistan: una cittadina britannica di origine pakistana è morta mentre era in visita dai familiari in Pakistan il mese scorso. La polizia ha confermato che si è trattato di omicidio mercoledì 3 agosto 2016, e il marito ritiene sia stata uccisa dai parenti che non approvavano il loro matrimonio. Samia Shahid, un’estetista di 28 anni di Bradford, Regno Unito, era andata a fare visita ai parenti in Pakistan ed è morta nel villaggio di Pandori, nel nord del Punjab. Le autorità pakistane stanno indagando sui possibili responsabili. Sia il padre che il cugino sono stati interrogati ma nessuno dei due è stato arrestato. Intanto, si cerca il primo marito da cui aveva divorziato, Choudry Shakeel, che si è reso irreperibile. Il secondo marito Karim Mukhtar ha rivelato che la coppia aveva ricevuto minacce di morte da parte della famiglia di lei perché contrari al matrimonio e furiosi per la conversione della donna dall’Islam sunnita all’Islam sciita, fede del marito.

Afghanistan: un gruppo di turisti stranieri scortato da un convoglio militare dell’ovest dell’Afghanistan è stato attaccato da alcuni uomini armati giovedì 4 agosto 2016. Delle 11 persone del gruppo, di cui non si conosce la nazionalità, almeno sei sono rimaste ferite. Il convoglio viaggiava verso Herat ed è stato attaccato nella località di Chesht-e-Sharif. Nessuno gruppo ha finora rivendicato l’aggressione. L’Afghanistan è attanagliato da un’insurrezione violenta guidata dai Taliban e di rado riceve turisti nelle aeree al di fuori della regione di Bamiyan, considerata relativamente sicura, che ospita il primo parco nazionale del paese. Le ambasciate occidentali sconsigliano ai propri cittadini di recarsi in Afghanistan per via dei frequenti attacchi e della minaccia di rapimenti.

Francia: le forze di sicurezza parigine hanno diffuso la foto di un richiedente asilo afghano sospettato di aver pianificato un attacco nella capitale francese. La polizia non ha rivelato il nome dell’uomo, e non sarebbe in corso alcuna caccia all’uomo. Il sospettato si trova in Francia da due mesi. L’allerta della polizia di Parigi è alta, visto che la Francia è stata colpita ripetutamente da attacchi terroristici e si teme per l’annuale Paris Plage, una ricorrenza estiva durante la quale viene adibita una spiaggia artificiale su una sponda della Senna. In tutto il paese, i festival e gli eventi pubblici sono monitorati da vicino dalle forze di sicurezza, e alcuni sono stati cancellati, dopo il massacro compiuto da un camionista durante la parata del Giorno della Bastiglia a Nizza, che ha causato anche polemiche per l’inadeguatezza dei controlli delle forze dell’ordine.

Turchia: è stato ritrovato a Istanbul il corpo decapitato e mutilato di un rifugiato gay siriano. Secondo i suoi coinquilini la vittima, Muhammad Wisam Sankari, era stato in precedenza violentato da un gruppo di uomini. Sankari era arrivato nella città turca un anno fa. Circa cinque mesi fa, era stato rapito, picchiato e stuprato e, temendo che la propria vita fosse in pericolo, voleva cercare asilo in un altro paese. Il suo corpo è stato ritrovato il 25 luglio a Yenikapi, un quartiere centrale di Istanbul. Da allora non c’è stato nessun arresto. “Abbiamo protestato presso la polizia, ma non hanno fatto nulla”, ha detto uno dei suoi coinquilini. Un altro degli amici di Sankari sostiene che le Nazioni Unite non facciano abbastanza per proteggere la comunità Lgbt della Turchia. Diversamente da molti paesi della regione mediorientale, in Turchia l’omosessualità non è criminalizzata ma l’omofobia è molto diffusa, anche se molti crimini d’odio non vengono denunciati.

Brasile: nonostante le Olimpiadi di Rio avranno inizio ufficialmente il 5 agosto con la cerimonia di apertura, le prime gare sono iniziate già il 3 agosto. Si tratta di sfide calcistiche. Nessuna di queste gare assegna medaglie, le prime delle quali verranno attribuite sabato 6 agosto. Il 3 agosto si sono disputati diversi incontri validi per il torneo di calcio femminile. Il primo tra questi ha visto contrapposte Svezia e Sudafrica e la vittoria delle scandinave per 1-0. Nella seconda partita della giornata, il Canada ha sconfitto l’Australia per 2-0. Successivamente è toccato scendere in campo alle padrone di casa del Brasile, che hanno battuto per 3-0 la Cina. L’ultima partita del 3 agosto è stata quella tra Zimbabwe e Germania che ha visto la netta affermazione delle tedesche per 6-1. Successivamente è toccato scendere in campo alle ragazze degli Stati Uniti, che hanno battuto 2-0 la Nuova Zelanda. A seguire, le ragazze della Francia hanno battuto la Colombia 4-0.