Me

L’intimità del sesso vista attraverso l’arte e la fotografia

Nella serie "Wonderlust", la fotografa canadese Sarah Anne Johnson ha modificato le immagini aggiungendo effetti artistici per trasmettere gli aspetti emotivi del sesso

Immagine di copertina

Sarah Anne Johnson è una fotografa di Winnipeg, Canada, che
con la sua serie Wonderlust (esposta presso la Julie Saul Gallery di New York) ha voluto
esplorare la sfera della sessualità cercando di andare oltre i cliché della
fotografia erotica e scegliendo un approccio decisamente originale.

Dopo aver
chiesto a coppie di amici e conoscenti di posare per lei, ha poi modificato le
immagini aggiungendo effetti artistici di ritocco che riuscissero in qualche
modo a trasmettere visivamente gli intangibili aspetti emotivi delle
interazioni fisiche raffigurate nelle foto.

Delle immagini, l’autrice dice: “Per Wonderlust, ho voluto creare una serie che esaminasse il mondo
interiore dell’intimità sessuale. Ho sollecitato i soggetti e le coppie ad
impegnarsi in una varietà di diverse posizioni sessuali, mentre li fotografavo
nelle loro stesse camere da letto. Poi, attraverso la manipolazione artistica,
ho avuto modo di evocare nelle figure l’estasi e l’umiltà residua dell’atto
sessuale”.

“Sono stati momenti molto privati, anche con me presente nella stanza.
E ora, anche se quelle immagini sono appese su una parete di una galleria e rese
pubbliche, ancora mantengono un senso di intimità che, in parte a causa di come
ho scattato le immagini (la natura morbida della luce, le inquadrature modeste,
ecc), e anche a causa degli effetti aggiunti alla stampa”.