Me

El Salvador, 120 arresti di membri e affiliati della famigerata gang MS-13

L'operazione delle autorità salvadoregne ha condotto alla cattura di cinque dei leader dell'organizzazione criminale e al sequestro di molti dei loro beni

Immagine di copertina

Le autorità di El Salvador hanno catturato 120 tra membri e affiliati della gang Mara Salvatrucha o MS-13, ha reso noto giovedì 28 luglio 2016 la procura, in una massiccia operazione volta ad arginare l’escalation di uccisioni connesse alle guerre tra bande nel paese del centro America.

— Leggi anche: La prigione centramericana in cui le guardie hanno paura di entrare

L’azione è cominciata nella notte di mercoledì e ha portato all’arresto di cinque dei leader della gang e al sequestro di motel, ristoranti, bordelli e decine di autobus controllati dalla banda, oltre a denaro e quantitativi di droga.

“Delle otto persone a capo dell’organizzazione, ne abbiamo prese cinque, incluso l’uomo che si occupava delle finanze di MS-13”, ha riferito ai giornalisti il procuratore Douglas Melendez.

La violenza in El Salvador, nel quale si è toccato un livello record di omicidi nel 2015, è diminuita negli ultimi mesi.

Mentre alcuni ritengono che la relativa tranquillità sia dovuta a una tregua stretta tra le bande rivali, il governo del presidente Salvador Sanchez Ceren, un ex guerrigliero, ha detto che il merito è dell’offensiva lanciata dall’amministrazione salvadoregna.

— Leggi anche: Le gang the terrorizzano l’America centrale