Me

Cartoline da Rio de Janeiro

Le Olimpiadi non sono l’unico spettacolo in una città meravigliosa e confusionaria, ricca di drammatici contrasti

Immagine di copertina

Quando il 5 agosto a Rio de Janeiro arriveranno centinaia di migliaia di turisti per assistere all’inizio dei giochi olimpici, si troveranno immersi in una città incredibile, dove montagne rocciose incombono sui grattacieli che si affacciano su spiagge bianchissime.

Meravigliosa e confusionaria, Rio de Janeiro ha seri problemi di criminalità, di droga, disuguaglianze tra la popolazione, ed è inquinata. Ma lo splendore della città è impossibile da offuscare, nonostante le difficoltà nella vita di tutti i giorni. Tra gli abitanti di Rio c’è il detto che per quanto uno ci possa provare, non riuscirà mai a rovinare la loro città. 

Che la si veda dalle altezze rocciose del Pão de Açucar o ci si perda nel lussureggiante parco Tijuca dove girano indisturbate scimmie, tucani e serpenti, o nelle strade di una megalopoli sclerotica, i contrasti sono il carattere distintivo di una città in cui vivono 12 milioni di persone.

Grattacieli e ville lussuose immerse nella vegetazione, accanto a quartieri di baracche arrampicati sulle colline, che se per un attimo ci dimenticassimo di quanto sia drammatica là dentro la vita potremmo apprezzare il loro triste fascino.

Ecco alcuni dei migliori scorci di Rio de Janeiro in un fotoreportage realizzato da Reuters.