Me

Operazione antiterrorismo nel nord della Germania

La polizia tedesca ha condotto un raid su una moschea in Bassa Sassonia ritenuta il centro di una comunità radicale salafita e perquisito diversi appartamenti

Immagine di copertina

La polizia tedesca ha perquisito una moschea e otto appartamenti a Hildesheim, a sud di Hanover, in relazione alle indagini su un gruppo radicale salafita, ha riferito il ministro dell’Interno dello stato della Bassa Sassonia, nel nord della Germania, Boris Pistorius.

Pistorius ha reso noto che nell’operazione svolta mercoledì 27 luglio 2016 sono stati coinvolti 400 agenti di polizia incluse le forze speciali, aggiungendo che la comunità era da tempo nel mirino delle autorità che la stavano monitorando.

Secondo quanto appurato, numerosi membri della moschea perquisita sono stati incoraggiati a partire per Siria e Iraq e unirsi al sedicente Stato islamico, mentre durante i sermoni veniva propagato l’odio contro gli infedeli.

In Germania è stato registrato un netto aumento dell’islamismo ultraconservatore salafita di cui si contano svariate migliaia di affiliati. Inoltre, nelle ultime settimane si sono verificati alcuni gravissimi episodi che hanno causato diverse vittime.

— Leggi anche: La settimana nera della Germania