Me

Il secondo attentatore di Rouen è stato identificato

Si tratterebbe del 19enne francese Abdel-Malik Nabil Petitjean, un giovane noto alle autorità francesi per le sue simpatie per l'Islam radicale

Immagine di copertina

La polizia francese ha identificato il secondo dei due attentatori che il 26 luglio hanno fatto irruzione in una chiesa a Rouen, prendendo in ostaggio i presenti e uccidendo il parroco di 84 anni.

Si tratterebbe Abdel-Malik Nabil Petitjean, un 19enne francese proveniente da una cittadina dell’est della Francia, vicino al confine con la Germania. Il giovane era stato inserito lo scorso giugno dalle autorità francesi tra le persone considerate radicalizzate e come tali a rischio, una lista che comprende oltre 10mila soggetti.

Il complice di Petitjean era già stato identificato come Adel Kermiche, una figura già nota alle autorità francesi a tal punto che era in libertà vigilata con un braccialetto elettronico. I due attentatori sono stati uccisi nel blitz delle teste di cuoio successivo alla presa di ostaggi.

L’attentato di Rouen è stato rivendicato dall’Isis.