Me

Completato il primo volo intorno al mondo alimentato a energia solare

Questa notte è atterrato ad Abu Dhabi Solar Impulse 2, velivolo che in sedici mesi ha compiuto per la prima volta il giro del mondo senza utilizzare carburante

Immagine di copertina

È atterrato questa notte ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi
Uniti, il velivolo a energia solare Solar Impulse 2, che in circa sedici mesi e
mezzo ha compiuto per la prima volta nella storia il giro del mondo senza
utilizzare carburante.

Attraverso 17 tappe e 42mila chilometri, l’aeromobile partito
nel marzo 2015 è stato pilotato a turno dai comandanti svizzeri Bertrand
Piccard e Andre Borschberg, che da anni lavoravano al progetto per promuovere
le energie rinnovabili e la possibilità di un futuro meno dipendente dai
combustibili fossili.

La tappa più lunga, di 8.924 km, è stata quella da Nagoya in
Giappone alle Hawaii, durata quasi 118 ore, e ha visto il comandante Borschberg
battere il record mondiale assoluto per il tempo più lungo alla guida di un
aereo.

Solar Impulse 2, incredibilmente, è pesante quanto un’automobile,
ma ha l’apertura alare di un Boeing 747, e si muove grazie all’aiuto di 17mila
celle per l’energia solare distribuite sulla sua ampia superficie, oltre a una
batteria che ne garantisce il funzionamento nelle ore notturne.

La velocità è ancora molto ridotta rispetto a qualsiasi
altro velivolo alimentato a carburanti classici: raggiunge infatti un massimo
di circa 140 chilometri orari, ma per esempio la sua velocità media durante l’attraversamento
del Pacifico è stata di 60. Questo ha fatto sì che per attraversare l’Atlantico
siano state necessarie 70 ore, e per il Pacifico ben 118.

Anche il Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon
ha espresso la sua “più profonda ammirazione e rispetto per il coraggio dei
piloti”, aggiungendo, al completamento del viaggio, che si trattava “di una
giornata storica non solo per loro, ma per l’umanità”.