Me

A Cracovia Greenpeace ringrazia il Papa per il suo impegno sul cambiamento climatico

L'organizzazione ambientalista internazionale ha messo in scena un messaggio di benvenuto al Papa, in Polonia per la Giornata mondiale della gioventù

Immagine di copertina

Alcuni attivisti di Greenpeace provenienti da Polonia,
Germania, Francia e Croazia hanno accolto Papa Francesco a Cracovia, in Polonia, dove
inizia oggi la Giornata Mondiale della Gioventù, con uno scenografico messaggio
di saluto e ringraziamento lanciato da un gruppo di kayak sul fiume Vistola.

In particolare, gli attivisti hanno voluto ringraziare il
pontefice per la recente enciclica Laudato
Si’
attraverso uno striscione dispiegato sul fiume con il ritratto del Papa e accanto le sue
parole: “Il cambiamento climatico è un problema che non può più essere lasciato
alle future generazioni”.

Secondo l’organizzazione ambientalista, “Ridurre le
emissioni di gas serra non è solo importante, ma è urgente e non si può fare
senza un passaggio deciso verso le rinnovabili, specialmente in Polonia, dove
gran parte dell’energia è prodotta dalle fonti fossili. L’Italia, invece, è uno
dei pochi Paesi al mondo nei quali la percentuale di energia prodotta dalle
rinnovabili è diminuita rispetto alle fossili nei primi mesi del 2016”.