Me

Hillary Clinton ha scelto il suo vicepresidente

Tim Kaine, senatore della Virginia ed ex governatore dello stesso stato, è un politico esperto e navigato e un senatore che gode di grande stima in Congresso

Immagine di copertina

Hillary Clinton ha nominato il senatore della Virginia, Tim Kaine, come suo vicepresidente.

La candidata democratica in pectore ha scelto un partner di governo esperto e competente, puntando sull’affidabilità e la solidità come alternativa all’imprevedibilità dell’avversario repubblicano Donald Trump.

Una figura come Kaine, che si è autodefinito un “virginiano noioso”, potrebbe intercettare la parte di elettorato indipendente e moderato, ma ha già fatto storcere il naso ai gruppi più liberali. 

L’ex governatore della Virginia ed ex sindaco di Richmond ha una lunga carriera politica. L’annuncio è arrivato via Twitter dall’account di Hillary Clinton. 


Il 58enne Kaine ha battuto gli altri due finalisti: Cory Booker, senatore del New Jersey, e il segretario all’Agricoltura, Tom Vilsack.

Clinton ha scartato anche altri candidati che avrebbero generato più entusiasmo tra gli attivisti liberali e tra gli ispanici, come la ​​senatrice Elizabeth Warren e Julian Castro e Thomas Perez.

L’ex segretario di Stato sarà nominata ufficialmente candidata del partito democratico alle elezioni del prossimo 8 novembre, alla convention democratica che inizierà lunedì 25 luglio a Philadelphia. 

Un membro della campagna elettorale ha detto che Clinton è stata colpita dallo “stile con i piedi per terra di Kaine” durante l’appuntamento elettorale in Virginia della settimana scorsa. In seguito, Kaine si è recato in visita a Washington, per un colloquio serale di 90 minuti. 

La prima apparizione in pubblico con Clinton sarà oggi, 23 luglio, in un comizio a Miami.