Me

Un aereo militare indiano disperso sul Golfo del Bengala con 29 persone a bordo

Un velivolo dell'areonautica militare indiana partito nella mattina del 22 luglio non è mai atterrato. Le ricerche sono già iniziate

Immagine di copertina

L’areonautica militare indiana ha confermato che un aereo con ventinove persone a bordo è andato disperso nella mattina del 22 luglio nell’area del Golfo del Bengala.

Il velivolo era decollato alle 8.30 locali (dunque le 5 di mattina italiane) dallo scalo di Chennai, nel sud dell’India. Volava verso Port Blair, nell’arcipelago di Andamane e Nicobare, situato nell’est del paese. L’atterraggio era previsto per le 11.30 locali, ovvero le 8 in Italia. 

Il radar ha captato l’ultimo segnale dall’aeromobile alle 8.46, quando questo si trovava in volo a circa 7,000 metri di altezza. 

La rotta del velivolo disperso. Credit: The Indian Express

L’aeroplano era un trasportatore Antonov-32, di cui la Indian Air Force fa ampio uso avendone a disposizione più di cento. Nell’ultimo mese, sul mezzo erano stati riportati tre problemi. 

Le autorità indiane hanno dato inizio ad un’operazione di ricerca. I mezzi inizialmente impiegati erano quattro navi militari della Marina indiana, Karmuch, Gharual, Jyoti e Kuthared, e altri due aerei dell’esercito. Successivamente, il governo indiano ha dispiegato altre otto imbarcazioni.