Me
L’antica tradizione dei fuochi d’artificio giapponesi
Condividi su:

L’antica tradizione dei fuochi d’artificio giapponesi

Da secoli, nella città di Toyohashi in Giappone va in scena una tradizione di spettacoli pirotecnici che mette a serio rischio l'incolumità dei partecipanti

19 Lug. 2016

Il fotografo giapponese Hidenobu Suzuki ha realizzato delle
straordinarie immagini del festival di fuochi d’artificio di Toyohashi, nella
regione centrale del Giappone, che ogni anno mette in scena una tradizione che
nel paese asiatico va avanti da secoli.

Il 15 luglio presso il tempio Yoshida della città si è
svolto in particolare il rito dei fuochi noti come tezutsu Hanabi, ovvero dei cilindri di corda che alcuni temerari,
dopo essere stati benedetti dalle autorità religiose locali, tengono in mano
mentre come cannoni sparano in aria fuochi spettacolari ma ovviamente
pericolosi per la loro incolumità.

Si tratta di fuochi realizzati a mano dai partecipanti
secondo antichissime tradizioni, e ognuno dei cilindri contiene circa 3 chili
di polvere da sparo.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus