Me
Cento donne nude per protestare contro la convention repubblicana
Condividi su:

Cento donne nude per protestare contro la convention repubblicana

Un gran numero di donne si sono riunite a Cleveland per essere ritratte dal fotografo Spencer Tunick e manifestare contro l'ideologia repressiva del partito repubblicano

19 Lug. 2016

Circa cento donne si sono riunite domenica 17 luglio di fronte all’edificio di Cleveland, Ohio, che in questi giorni sta ospitando la convention del Partito Repubblicano, e hanno posato nude per un’installazione artistica del fotografo Spencer Tunick.

L’artista, che ha fatto dei ritratti di masse di persone senza veli il suo marchio di fabbrica (di recente aveva fotografato migliaia di persone a Hull, Regno Unito e a Bogotà, Colombia), questa volta ha limitato il numero dei partecipanti e ha utilizzato soltanto donne per gli scatti.

Le donne protagoniste dell’installazione tenevano in mano grandi specchi circolari che riflettevano la luce del sole in direzione della convention, per simboleggiare “la conoscenza e la saggezza delle donne progressiste” e il loro essere un’incarnazione della natura contro “l’odiosa retorica repressiva di molti esponenti del Partito Repubblicano”. 

Qui un video dell’evento:

(Credit: The Guardian)

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus