Me

Altri due arresti per l’attacco di Nizza

La polizia francese ha arrestato un uomo e una donna ritenuti legati all'attentatore franco-tunisino. Sale a sette il numero delle persone in stato di fermo

Domenica 17 luglio, due persone sono state arrestate dalla polizia francese in seguito all’attacco di Nizza. Secondo le autorità francesi, si tratta di un uomo e di una donna che avrebbero dei legami con l’autore della strage avvenuta giovedì 14 luglio sul lungomare Promenade Des Anglais, che ha provocato la morte di 84 persone e il ferimento di altre 188, di cui 50 ricoverate in gravi condizioni. 

Il responsabile della strage è un uomo di origine tunisina ma naturalizzato in Francia, Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, che giovedì sera a bordo di un camion bianco è piombato a tutta velocità sulla folla intenta a celebrare l’anniversario della presa della Bastiglia. 

L’attacco è stato rivendicato sabato 16 luglio dall’Isis in un comunicato diffuso dall’agenzia di stampa non ufficiale Amaq. 

Sale così a sette il numero delle persone arrestate nelle ultime 24 ore in connessione all’attacco di giovedì sera.