Me

Tre agenti di polizia sono stati uccisi in Louisiana

La sparatoria è avvenuta a Baton Rouge, la città dove il 5 luglio un afroamericano era stato ucciso da due poliziotti. L'assalitore è stato ucciso

Immagine di copertina

Domenica 17 luglio, sette agenti della polizia sono stati raggiunti da alcuni spari, tre di loro sono morti mentre altri tre sono stati feriti. Lo hanno reso noto le autorità dello stato americano della Lousiana. 

L’assassino è stato ucciso nello scontro a fuoco con la polizia. Si chiamava Gavin Long e dall’agosto del 2005 fino ad agosto 2010 era stato arruolato nel corpo dei marines.

Dopo aver combattuto in Iraq del giugno del 2008 al gennaio del 2009, prima di lasciare il corpo con tutti gli onori nel 2010.

Nelle ultime settimane sui social network aveva postato video e messaggi in cui accusava la polizia per le violenze e incitava la comunità afroamericana a insorgere e “rispondere al fuoco”.

Il giorno in cui ha compiuto l’attacco era il suo compleanno.

L’episodio ha avuto luogo nella città di Baton Rouge, dove il 5 luglio scorso un afroamericano era stato ucciso da due agenti della polizia. 

La televisione locale Wafb aveva detto inizialmente che gli agenti erano stati feriti e versavano in gravi condizioni. Non sono tuttavia ancora chiare le circostanze della sparatoria.

La sparatoria è avvenuta nelle prime ore del mattino sull’autostrada Airline che costeggia Baton Rouge. “L’intera area al momento è stata messa in sicurezza”, ha dichiarato il sergente Don Coppola del dipartimento di polizia della città.