Me
Il governo turco potrebbe considerare l’ipotesi di reintrodurre la pena di morte
Condividi su:

Il governo turco potrebbe considerare l’ipotesi di reintrodurre la pena di morte

Intanto sono 2839 i militari arrestati in seguito al tentato golpe del 15 luglio

16 Lug. 2016

La pena di morte non è prevista nella costituzione turca, ha detto il primo ministro turco Binali Yildirim, ma il governo potrebbe introdurre modifiche per far sì che non si verifichi mai più un evento come quello di questa notte. Ha definito inoltre il golpe una “macchia nera” sulla democrazia turca. 

Finora sono 2839 i soldati perché sospettati di essere coinvolti nel tentativo di golpe del 15 luglio. Il presidente Erdogan ha promesso che i responsabili la pagheranno molto cara per ciò che è successo.  

Il primo ministro ha definito coloro che hanno aperto il fuoco contro i cittadini turchi “peggiori dei curdi del Pkk”. 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus