Me

La Francia non estenderà lo stato di emergenza oltre il 26 luglio

Il presidente francese Francois Hollande ha dichiarato che la Francia deve tornare a essere una repubblica che applica lo stato di diritto

Immagine di copertina

La Francia non estenderà oltre la data del 26 luglio lo stato di emergenza dichiarato in seguito agli attacchi di Parigi del novembre 2015, ha reso noto il presidente Francois Hollande giovedì 14 luglio 2016.

“Non possiamo estendere indefinitamente lo stato di emergenza, non avrebbe senso. Vorrebbe dire che non siamo più una repubblica che applica lo stato di diritto”, ha dichiarato Hollande ai giornalisti durante l’intervento in occasione del giorno della Bastiglia, la festa nazionale della Francia.

Parigi aveva esteso lo stato di emergenza, che conferisce alla polizia poteri straordinari e prevede altre misure di sicurezza, fino al 26 di luglio in modo da includere anche i campionati europei di calcio Euro2016 e la gara ciclistica Tour de France, eventi considerati ad alto rischio di attacchi terroristici.