Me

Cosa succede oggi nel mondo

Tutti i fatti da sapere per il 13 luglio 2016

Immagine di copertina

Italia: il bilancio dell’incidente dei due treni che si sono scontrati in Puglia, nel tratto tra Andria e Corato, è di 27 morti e oltre 50 feriti. I soccorsi sono continuati per tutta la notte per cercare di estrarre i corpi dalle lamiere. Le salme sono state trasferite al policlinico di Bari per il riconoscimento. 

– Regno Unito: cambio della guardia a Downing Street. Oggi il primo ministro dimissionario David Cameron affronterà il suo ultimo question time in parlamento e poi rassegnerà ufficialmente le dimissioni nelle mani della regina Elisabetta. Theresa May, attuale ministra degli Interni, prenderà il suo posto di premier del Regno Unito. 

– Cina: Pechino ha annunciato la sua volontà di prendere tutte le misure necessarie per la difesa della sua sovranità all’indomani della decisione della corte arbitrale dell’Aia che ha stabilito che la Cina non ha alcun titolo storico sulle acque del mar cinese meridionale e che ha violato i diritti di sovranità territoriale delle Filippine.

– Sud Sudan: anche la Russia dice che è disposta a prendere in considerazione l’imposizione di un embargo sulle armi al Sud Sudan e ha aggiunto che l’invio di più truppe potrebbe contribuire a stabilizzare la nazione più giovane del mondo alla luce dei pesanti giorni di combattimenti nella capitale Juba. 

– Stati Uniti: il presidente Barack Obama ha preso parte, insieme all’ex presidente Bush, alla commemorazione della morte dei 5 poliziotti uccisi durante una manifestazione a Dallas.

– Corea del Sud: il ministero della Difesa della Corea del Sud annuncerà a breve la posizione del sistema di difesa missilistico Thaad, per prevenire attacchi da parte di Pyongyang. Al progetto, che ha destato le ire di Cina e Corea del Nord, partecipano anche gli Stati Uniti.

– Nepal: il primo ministro ha rifiutato di rassegnare le sue dimissioni dopo che il leader di un partito della sua coalizione ed ex ribelle maoista aveva annunciato di voler formare un nuovo governo. Dovrà affrontare un voto di sfiducia da parte del parlamento. 

– Iraq: l’esercito iracheno sta avanzando verso la città di Mosul, ha reso noto il ministro della Difesa Khalid al-Obeidi, che ha aggiunto che i soldati hanno riconquistato un villaggio lungo la strada per Mosul dalle mani del sedicente Stato islamico. 

– Nazioni Unite: dieci dei 12 candidati in lizza per diventare il prossimo Segretario generale delle Nazioni Unite prenderanno parte a un dibattito televisivi dal vivo. Si tratta della prima volta che succede una cosa del genere, in un più ampio tentativo di portare maggiore trasparenza nel processo elettivo di questa carica.

– Spazio: la sonda Juno ha inviato le prime immagini di Giove, dopo essere entrata nella sua orbita la scorsa settimana, dopo un viaggio durato 5 anni.