Me

La Francia in finale agli Europei fa tornare il sorriso, ma i problemi restano

Dopo mesi terribili caratterizzati dagli attentati di Parigi e dalle violente manifestazioni in piazza lo sport fa tornare un po’ di ottimismo e positività nella nazione

Immagine di copertina

Secondo l’allenatore della nazionale francese Didier Deschamps, la Francia raggiungendo la finale di Euro 2016 ha contribuito a far tornare un po’ di ottimismo e positività nel paese.

“Non abbiamo il potere di risolvere i problemi del popolo francese, ma possiamo alleviare le loro preoccupazioni”, ha commentato dopo la vittoria per 2 a 0 sulla Germania campione del mondo in carica nella semifinale di Marsiglia.

A Parigi automobili, motorini e cortei di tifosi a piedi avvolti nelle bandiere tricolori bianco-rosso-blu hanno invaso le strade dalla Bastiglia alla Concorde, dirigendosi verso gli Champs-Elysees, dove si erano dati appuntamento migliaia di tifosi che avevano seguito la partita sul maxischermo allestito ai piedi della Tour Eiffel, illuminata con i colori della Francia.

Dopo gli attentati di novembre a Parigi, che colpirono anche lo Stade de France, dove si sono svolte molte delle partite di Euro 2016, il campionato europeo di calcio si è svolto in un’atmosfera sospesa, tra preoccupazione, misure di sicurezza eccezionali e voglia di festeggiare.

Le settimane prima dell’inizio del torneo la Francia, inoltre, era stata bloccata da scioperi e manifestazioni violente contro la riforma del lavoro, con arresti e feriti.

“C’è molta passione e fervore. É tornata la felicità in Francia questa notte. I giocatori sono consapevoli del loro potere e di quello che possono dare al paese indossando questa maglia”, ha proseguito Deschamps.

Nella serata di giovedì, a pochi metri di distanza dai festeggiamenti sugli Champs-Elysées, si sono verificati scontri tra agenti di polizia in tenuta antisommossa e un gruppo di giovani che ha attaccato le forze dell’ordine con bottiglie di vetro e petardi e hanno incendiato alcuni cassonetti.

E un uomo di una sessantina d’anni, è morto a Belfot, una città nel nordest della Francia durante una rissa scoppiata al termine della partita. Secondo le prime ricostruzione l’uomo era seduto sulla terrazza di un ristorante ed è stato colpito da un tavolo. Trasportato in ospedale è deceduto a causa delle ferite riportate.

(La Tour Eiffel, illuminata con i colori della Francia per festeggiare la vittoria contro la Germania. Credit: Reuters)