Me

La polizia bangladese ha ucciso per sbaglio un ostaggio scambiandolo per uno degli attentatori

La vittima è Saiful Islam Chowkidar, il pizzaiolo del locale preso di mira da un commando di uomini armati. L'uomo lascia due figlie e una moglie incinta

Immagine di copertina

Le autorità del Bangladesh hanno annunciato di aver ucciso per errore uno degli ostaggi scambiandolo per uno degli attentatori, responsabile della strage all’interno del ristorante Holey Artisan Bakery di Dacca.

La polizia ha riferito che le forze di sicurezza avevano ucciso sei uomini armati nel tentativo di porre fine all’assedio nel locale durato 12 ore, ma a distanza di pochi giorni è arrivato l’annuncio che una delle persone uccise non era in realtà un attentatore, bensì un ostaggio. 

Tuttavia, non è chiaro come sia morto e chi lo abbia ucciso. La vittima è Saiful Islam Chowkidar, il pizzaiolo del ristorante. Le autorità bangladesi hanno riferito alla BBC che inizialmente l’identità dell’uomo era stata accostata a quella degli altri attentatori, ma che successivamente era stato fugato ogni possibile coinvolgimento di Seiful con il commando di uomini armati. 

I parenti del pizzaiolo hanno riferito di aver riconosciuto il loro congiunto tra le immagini degli aggressori diffuse dalla polizia locale e di aver immediatamente protestato. “Non è mai stato un militante. Era un uomo laborioso e uno dei migliori pizzaioli in Bangladesh”, ha raccontato un cugino dell’uomo all’agenzia AFP. “Quando abbiamo reclamato il corpo non c’è stata alcuna possibilità di riaverlo indietro. Ci hanno detto che era un sospettato”.

Saiful Chowkidar lascia due figlie e una moglie in attesa del terzo figlio. 

Nel frattempo le autorità hanno identificato i cinque uomini del commando armato che la sera di venerdì 1 luglio hanno attaccato il ristorante di Dacca. Sono Nibras Islam, Rohan Imtiaz, Meer Saameh Mubasheer, Khairul Islam e Shafiqul Islam.