Me
Ecco le immagini vincitrici dei premi per le foto di viaggio di National Geographic
Condividi su:

Ecco le immagini vincitrici dei premi per le foto di viaggio di National Geographic

Sono stati assegnati il primo luglio a dodici fotografi i premi del National Geographic Travel Photographer of the Year Contest

22 Giu. 2017

Sono state scelte tra più di 10mila foto proposte, ma la
scorsa settimana sono stati finalmente annunciati i vincitori del National
Geographic Travel Photographer of the Year Contest, ovvero il premio per le
fotografie di viaggio più spettacolari dell’anno.

Vincitore del Gran Premio è stato quest’anno Anthony Lau con
la foto intitolata “Winter Horseman” (“il cavaliere d’inverno”), scattata in un
paesaggio gelido della Mongolia a un abitante del luogo impegnato a guidare una
mandria di cavalli. Della foto l’autore dice: “L’inverno nella Mongolia interna
non perdona. A una temperatura di circa meno 30 gradi, tra raffiche costanti
di neve da tutte le direzioni, è stato piuttosto difficile uscire dalla
macchina per scattare la foto. Poi ho visto, da lontano, alcuni uomini a
cavallo che dimostravano le loro abilità. Ho preso rapidamente il teleobiettivo
e ho catturato il momento in cui uno di loro avanzava nella nebbia mattutina”.

Tra gli altri vincitori, questa volta nel campo delle foto
riguardanti la natura, Hiroki Inoue, che ha ritratto due volpi solitarie in
mezzo al bianco della neve a Hokkaido, in Giappone.

Takashi Nakagawa di Tokyo ha invece ricevuto il massimo
premio nella categoria Città per la sua foto “Ben Youssef,” che
ritrae un passante solitario nella scuola islamica (e capolavoro architettonico)
situata a Marrakech, in Marocco.

Nella gallery qui sopra, tutti gli altri vincitori della
selezione di National Geographic.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus