Me

Si temono decine di vittime per le piogge torrenziali nel nord dell’India

Le vittime accertate sono 18, ma le autorità temono che il bilancio sia destinato a salire. Centinaia di strade sono bloccate a causa delle frane

Immagine di copertina

Si teme che almeno 40 persone siano morte in seguito a un nubifragio che ha causato inondazioni improvvise e frane nello stato di Uttarakhand, nel nord dell’India.

Diverse persone risultano disperse, ha dichiarato un portavoce, aggiungendo che le zone più colpite sono quelle remote di Chamoli e Pithoragarh.

Le autorità hanno anche confermato 18 morti, dei quali 15 proprio a Pithoragarh, ma il bilancio è destinato a salire.

Migliaia di persone sono bloccate a causa delle frane che si sono riversate su centinaia di strade. Alla popolazione che vive in zone a valle è stato chiesto di evacuare.

Malgrado siano state attivate le squadre di soccorso, la pioggia incessante ha limitato gli sforzi e si teme ora che i fiumi possano esondare dato che hanno già raggiunto i livelli di guardia.

“Non c’è alcun bisogno di lasciarsi andare al panico”, ha dichiarato ai giornalisti il primo ministro dell’Uttarakhand, Harish Rawat, aggiungendo che sono in arrivo squadre locali e che le autorità federali sono in stato di allerta.