Me
Almeno 28 morti per un’improvvisa alluvione in Pakistan
Condividi su:

Almeno 28 morti per un’improvvisa alluvione in Pakistan

Alcune delle vittime si erano riunite in preghiera in una moschea colpita dall'inondazione. Le autorità temono che il bilancio possa salire

03 Lug. 2016

Un’improvvisa alluvione causata dalle piogge torrenziali ha ucciso almeno 28 persone nel nord del Pakistan, inclusi alcuni fedeli riuniti in preghiera in una moschea, riferiscono i funzionari locali domenica 3 luglio 2016.

Le piogge insistenti sul distretto di Chitral, nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa che confina con l’Afghanistan, sono cominciate nella giornata di sabato e sono proseguite durante la notte.

Il governatore di Chitral, Maghferat Shah, ha riferito che alcuni residenti locali erano dispersi dopo che l’inondazioneha colpito una moschea nella cittadina di Drosh.

“Le acque alluvionali hanno ucciso dieci persone e ferito gravemente 21 nella moschea. Alcuni di loro sono stati trascinati via e sono ancora dispersi”.

Durante il mese sacro di Ramadan, molti fedeli si riuniscono in moschea per pregare durante le ore notturne.

Shah ha riferito che altre 18 persone sono morte a causa della pioggia e delle inondazioni, e ha dichiarato che il bilancio potrebbe salire una volta che le squadre di soccorso avranno raggiunto le aree montagnose più remote.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus