Me
I gemelli americani ritratti sei anni dopo nella stessa posa
Condividi su:

I gemelli americani ritratti sei anni dopo nella stessa posa

Nel 2010 lo scatto dei sei bambini McGhee aveva fatto il giro della rete. Per il loro sesto compleanno i genitori hanno deciso di replicare la foto

19 Giu. 2016

Nel 2010, la foto di sei gemelli dell’Ohio e dei loro genitori, Mia e Rozonno McGhee, divenne famosa su internet. All’epoca, la famiglia McGhee balzò agli onori della cronaca non tanto per il parto plurigemellare, ma per l’immagine tenera che li ritraeva. Il 9 giugno scorso, per celebrare il loro sesto compleanno, i gemelli McGhee hanno posato per un’altra foto nella quale hanno ricreato la medesima posa di sei anni prima. 

Rozonno Jr., Josiah, Madison, Olivia, Isaac ed Elijah sono stati immortalati in un nuovo servizio fotografico, come nel 2010. La foto originale mostrava i sei neonati accoccolati sulla schiena del papà, intenti a dormire, con la loro mamma accanto ritratta mentre li guardava amorevolmente. 

Sei anni dopo, i gemelli cresciuti sono stati ripresi nella stessa posa ma con indosso delle canotte marroni e dei blue jeans. Il fotografo Brian Killian – lo stesso di allora – ha raccontato al network americano Abc News di essersi divertito a lavorare di nuovo con loro. “Quei bambini sono così adorabili”, ha aggiunto l’autore dell’immagine. 

Per ricreare la stessa foto di sei anni prima, ci sono voluti 15 minuti di scatti ininterrotti. E’ stato necessario fotografare i fratelli due alla volta, perché essendo cresciuti non era più possibile adagiarli sulla schiena del padre. Una volta terminata la sessione fotografica, le immagini sono state sovrapposte con l’aiuto di Photoshop. 

(Qui sotto lo scatto replicato sei anni dopo)


Sposati da undici anni, Mia e Rozonno McGhee che all’epoca avevano rispettivamente 30 e 29 anni, sognavano di allargare la famiglia. Ma a volte il destino riserva delle prove difficili da superare, come l’impossibilità di concepire dei figli in maniera naturale. Ma la giovane coppia non si perse d’animo e decise di affidarsi alle cure per la fertilità. 

Una settimana prima della festa del papà, Rozonno e Mia scoprirono di aspettare sei gemelli. Ma i bambini nacquero prematuramente e non riuscirono a sopravvivere. Al dolore per la perdita dei figli si affiancava però il desiderio di creare la vita e così la coppia decise di nuovo di riprovarci. 

I medici consigliarono alla donna di effettuare la riduzione selettiva, ma la famiglia McGhee non si arrese e Mia portò a termine la gravidanza. Il 9 giugno 2010, a 27 settimane di gestazione, i sei gemelli videro la luce, ma dovettero passare tre mesi in ospedale. 

La famiglia McGhee, che ha una ditta specializzata nella pulitura dei tappeti, è stata aiutata nell’affrontare le enormi spese che la vita quotidiana richiede da alcuni reality televisivi che li hanno visti protagonisti. 

Il primo è stato “Six Little McGhees,” andato in onda fino al 2014 sull’Oprah Winfrey Network mentre quello attualmente in programmazione è “Growing Up McGhee”, che racconta proprio lo sforzo compiuto dai due genitori nel portare avanti una famiglia così numerosa.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus